Il Long-Term Time-Lapse

luglio 5, 2015

Il Long-Term Time-Lapse

Wikipedia definisce così il TimeLapse: La fotografia timelapse (dall’inglese ‘time’: “tempo” e ‘lapse’: “intervallo”, quindi fotografia ad intervallo di tempo), o semplicemente timelapse, è una tecnica cinematografica nella quale la frequenza di cattura di ogni fotogramma è molto inferiore a quella di riproduzione. A causa di questa discrepanza, la proiezione con un frame rate standard di 24 fps fa sì che il tempo, nel filmato, sembri scorrere più velocemente del normale.

Un esempio può rendere più chiaro il tutto: se seguiamo l’apertura di un fiore scattando una foto ogni 15 secondi per 2 ore alla fine abbiamo raccolto 480 scatti e se ne visualizziamo 24 al secondo possiamo rivedere l’intero evento in soli 20 secondi! Proprio come utilizzare la funzione “avanti veloce” del tuo lettore DVD! E se con il time il timelapse è possibile riprodurre in pochi secondi eventi piuttosto brevi come l’apertura di un fiore, nel caso del “longterm timelapse” o del “construction timelapse” è possibile riprodurre in pochi minuti eventi ben più lunghi, come lo svolgersi di un evento o la costruzione di un edificio!

Se la fotografia cattura l’attimo e lo rende eterno, ci piace credere che il TimeLapse sia l’arte di catturare il tempo, più che l’attimo: è una tecnica di sintesi visiva assolutamente seducente, in grado di avvincere chi lo vede e creare fiducia in chi lo presenta.

Non ci sono commenti.

Lascia una risposta

Login
classico
Password dimenticata?
×
Registrazione

(*) Campi obbligatori

I agree with OptimaSales Terms & Privacy Policy

×
questra Пестюк Чеслав Фанис Джураев Константин Мамчур Станислав Кравцов AGAM Atlantic Global Александр Прочухан Абакумов Андрей